Escursione CUNICELLA (Luco dei Marsi) e Pranzo sociale 2018 (13/01/2018)

Registrazione EVENTO Saperi e Sapori – Scanno 21 Gennaio 2018
gennaio 11, 2018
Comunicato stampa
gennaio 15, 2018
Show all

Escursione CUNICELLA (Luco dei Marsi) e Pranzo sociale 2018 (13/01/2018)

Escursione a LA CUNICELLA e Pranzo sociale 2018 – Luco dei Marsi  

13 gennaio 2018

 

Sabato 13/01/2018, in concomitanza con il pranzo sociale di inizio anno proposto dalla nostra associazione, è stata organizzata un’escursione in località Cunicella (Colle Croce), a Luco dei Marsi, fino a raggiungere la Chiesetta della Trinità.
Si è trattato di un’occasione per far conoscere il nostro territorio da un punto di vista archeologico (con qualche cenno a cura della prof. Alessandra Mosca) oltre che paesaggistico e favorire gli interscambi relazionali avendo avuto come nostri gentili ospiti gli amici delle sezioni CAI di Sulmona e di Gallinaro.

Ricevuti i saluti istituzionali del sindaco sulla piazza centrale del paese, dopo aver attraversato l’antico rione di Santa Maria e fiancheggiato l’area archeologica di “Angitia”, il gruppo si è incamminato lungo la Strada del Monte per poi imboccare il sentiero che permette di raggiungere la piccola Chiesetta della Trinità (sec. XIX) anche nota come Chiesetta degli Alpini. Da anni, infatti, è la sezione alpini di Luco dei Marsi a farsi carico della manutenzione di questo piccolo luogo di culto che al suo interno conserva un affresco della Ss. Trinità e che, in tempi lontani, svolgeva la funzione di punto di sosta durante il tradizionale pellegrinaggio primaverile verso il santuario laziale della Ss. Trinità di Vallepietra.
Il percorso brullo e sassoso, caratterizzato prevalentemente da boscaglie, consente un’ampia visione sul paesaggio marsicano ed, in particolare, sulla ridente piana fucense risultato dell’ingente opera ingegneristica di prosciugamento del lago del Fucino, nella seconda metà del 1800.
In più punti il sentiero fiancheggia i resti delle primitive mura dell’antica città-santuario di Anxa-Angitia che ha costituito il più importante centro italico-romano della Marsica antica, con la presenza del santuario dedicato alla dea Angitia (la Signora dei Morti). La città, principale riferimento politico-religioso, legata prevalentemente al popolo guerriero dei Marsi (figli di Marte) racchiudeva, in una imponente recinzione costituita da grandi blocchi di pietra, l’arcaico centro fortificato italico di Monte Penna ed il sottostante luogo di culto della dea Angitia, in un raffinato apparato urbanistico disposto su terrazze degradanti sul declivio del Monte.
Benché la dea Angitia sia stata spesso identificata come divinità dei serpenti (tra miti e leggende) in realtà costituiva una divinità funeraria, connessa con il ciclo solare e con la mancanza della luce.

Raggiunta la sommità della Cunicella, fedeli ad un impeccabile senso di ospitalità, non potevano mancare caffè caldo, i dolci della tradizione ed un brindisi benaugurante per il nuovo anno appena iniziato.
La giornata si è conclusa con il pranzo sociale in una piacevole e conviviale atmosfera …già pronti per la prossima escursione!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *