Progetto “Montagna, clima e uomo: cambia il clima e cambiano i comportamenti dell’uomo”

Elezioni per il rinnovo del Direttivo
Marzo 15, 2019
Attività di educazione ambientale a Luco dei Marsi: progetto didattico”Io, eco della natura”
Marzo 19, 2019
Show all

Progetto “Montagna, clima e uomo: cambia il clima e cambiano i comportamenti dell’uomo”

Club Alpino Italiano

EDUCAZIONE AMBIENTALE e TUTELA DEL TERRITORIO

Al via il progetto sui cambiamenti climatici

Finalmente al via il progetto di educazione ambientale “Montagna, clima e uomo: cambia il clima e cambiano i comportamenti dell’uomo” promosso dal Comitato Scientifico del CAI– Gruppo Abruzzo, in collaborazione con la Sezione Vallelonga-Coppo dell’Orso e con la Facoltà di Scienze dell’Università di L’Aquila e ritenuto meritevole di approvazione anche da parte del Ministero dell’Ambiente che lo ha patrocinato.

Il Club Alpino Italiano ritiene estremamente rilevante investire su qualsiasi attività abbia ad oggetto la diffusione della cultura della difesa ambientale puntando ad una sempre maggiore consapevolezza di quanto sia importante riscoprire l’essenzialità del rapporto uomo-natura.

Sentendo il peso dell’enorme responsabilità che tutti abbiamo verso le nuove generazioni è proprio a loro che ci si vuole rivolgere, certi di incontrare sensibilità e viva attenzione verso tutte le tematiche connesse alla tutela del nostro pianeta. Lo dimostrano i movimenti studenteschi, nati spontaneamente ed in breve diffusisi a livello internazionale, con cui vengono richieste posizioni forti ed azioni concrete ed immediate per far fronte alle annose problematiche derivanti dai cambiamenti climatici che stanno interessando il nostro pianeta.

Le giovani generazioni ci stanno ponendo innanzi alle nostre responsabilità per le quali chiedono a gran voce delle risposte che vadano al di là delle semplici parole.

E’ nell’ambito di questo scenario che il CAI continua a rinnovare una scelta di posizione che si concretizza nella molteplicità di iniziative portate avanti nel ruolo di attore attivo ed impegnato anche sul piano della mediazione culturale in ambito sociale.

Il progetto promosso del Comitato Scientifico si rivolge agli studenti degli istituti di primo e secondo grado dei plessi scolastici di Trasacco e Pescasseroli ed ha l’obiettivo di fornire i mezzi cognitivi per una più profonda comprensione del problema clima (cause ed effetti) e per una corretta interpretazione dei fenomeni naturali; di stimolare la riflessione sull’importanza della biodiversità e sulla sostenibilità ambientale; di accrescere nei ragazzi la cultura della tutela del proprio territorio e della valorizzazione delle risorse e la consapevolezza e l’urgenza della necessità di modificare i propri stili di vita in maniera ecologicamente sostenibile e solidale; di promuovere la partecipazione attiva attraverso innovativi strumenti di comunicazione.

Il programma sarà articolato in lezioni frontali, attività laboratoriali ed attività esperenziali in ambiente (visita alla foresta vetusta di Val Cervara, Bacinetto dell’Incile, lungo le rive del lago da Barrea a Villetta Barrea, escursione alla riserva integrale Cicerana-Moricento, visita al MUSè-Nuovo Museo paludi di Celano), nel periodo compreso tra marzo-ottobre del corrente anno e sarà curato da docenti dell’Università degli Studi dell’Aquila e da operatori CAI.

Per la concreta realizzazione del progetto verranno messi in campo impegno, disponibilità, spirito di aggregazione e collaborazione nel pieno rispetto dei principi che da sempre contraddistinguono il Club Alpino Italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *